ACN: American Communication Network

ACN. Per chi non lo sapesse, si tratta di una compagnia telefonica. A quanto abbiamo capito una di quelle "virtuali", ovvero che agiscono rivendendo il traffico ad altri gestori, non avendo di loro alcun impianto.

Ne parliamo qui perché ci é stato fatto notare che opererebbe secondo uno schema piramidale che avrebbe spiacevoli effetti sia su chi viene reclutato per vendere il prodotto sia su chi il prodotto lo compra.

A quanto abbiamo visto ci sembra conveniente valutare con estrema attenzione le loro offerte prima di decidere. E, nel dubbio, rispondere con un cortese diniego.

Dal loro sito principale per l'area europea, www.acneuro.com, riusciamo a estrarre alcuni fatti: operano nel campo delle telecomunicazioni e hanno sede europea ad Amsterdam. E poi traiamo l'impressione che siano almeno tanto interessati a trovare venditori quanto clienti.

Grande enfasi é data al fatto che Donald Trump abbia accettato di far pubblicità per ACN. Chi sia il Trump vagamente lo sapevamo già, ma per rinfrescarci le idee siamo andati a vederci il suo blog. L'idea era quella di vedere se parlava di ACN in un qualche suo post (non ne abbiamo trovato traccia) ma poi siamo stati attratti da questo suo post in cui invita a boicottare l'Italia. "Ma che boicotti sua sorella!" é il commento poco equilibrato che c'é venuto da fare lì per lì.

Motivo del boicottaggio: il fatto che Amanda Knox sia stata condannata per il suo concorso nell'omicidio di Meredith Kercher.

Insomma, il Trump non ci sta per niente simpatico, e ci verrebbe quasi da consigliare un controboicottaggio. Non verso gli Stati Uniti, ci mancherebbe, ma verso le aziende che lo pagano per fare da testimonial.

Ma lasciamo perdere Trump e torniamo ad ACN. Su uno dei loro siti abbiamo trovato una interessante paginetta che ci spiega la differenza tra piramidi legali (loro lo chiamano Network Marketing, che é effettivamente una definizione con più fascino) e quelle no. Succo del ragionamento sarebbe che il loro meccanismo é legale. Negli Stati Uniti. E, presumibilmente, anche in Olanda.

Ma in Italia? Consigliamo di leggere con attenzione le righe a fondo pagina: "le affermazioni di cui sopra in relazione alla differenziazione tra gli schemi di vendita diretta e il network marketing non sono che reiterazioni di principi generali, e vi possono essere altri fattori specifici a livello di un determinato Paese da prendere in considerazione al momento di studiare attentamente dette questioni".

Ci sembra di capire che non hanno valutato se ACN sia considerabile in regola o no con la legislazione italiana. Sarebbe strano, visto che, anche se non operano direttamente con una sede italiana, hanno evidentemente degli interessi nel nostro Paese. Speriamo che il sito non sia aggiornato e che nel frattempo abbiano fatto i dovuti accertamenti.

Nei loro siti non siamo riusciti a trovare altro materiale interessante, così ci siamo messi a cercare per il web, dove abbiamo trovato questo filmato della Fox da cui veniamo a scoprire che ci sono, perlomeno, delle perplessità sull'operato di questa azienda:

Alcune frasi tradotte al volo dal filmato.

Lo speaker all'inizio: "Qualcuno la chiama una grossa opportunità, secondo altri é uno schema piramidale"

Un ex-ACN: "É stata una esperienza orribile"

Un trainer ACN: "Quanti soldi fate in questo momento sulla bolletta telefonica dei vostri amici?"

La cifra che viene chiesta per iniziare a lavorare per ACN in USA: 499$

Secondo l'ex-ACN il lavoro in ACN consiste in "reclutare, reclutare, reclutare"

Secondo Robert Fitzpatrick, autore di "False Profits" (Falsi Profitti, un buon titolo, ci pare), ACN sembra proprio uno schema piramidale.

Un legale di ACN dice che "ACN é una azienda che fa network legalmente"

Secondo Ed Magedson, fondatore di Rip-off report: "Quello che ti dicono puoi ottenere e quello che puoi ottenere sono due cose completamente diverse"

Il reporter, Phil Shuman, dice che "I critici di ACN dicono di aver perso soldi, amici e parenti." "Ma per gli entusiasti di ACN ... é la miglior cosa che sia successa nelle loro vite"

Il legale di ACN: "Nella maggioranza dei casi, probabilmente, non ottengono un profitto."

Da un video preso in una riunione per reclutare nuovi membri: "In sei mesi puoi essere in una posizione tale per cui puoi guadagnare 33.000$ al mese!"

Per lo meno, una situazione non cristallina.

Per le perplessità degli italiani siamo andati a vedere su ciao.it, e questi sono alcuni dei commenti che ci sono sembrati più interessanti.

Hanno proposto a tonymart di entrare in ACN, e lui si é informato. Ha fatto quattro conti e ha notato una sproporzione tra i soldi che lui avrebbe portato ad ACN e quelli che avrebbe ricevuto in cambio.

Army racconta quella che ci pare una storia tipica: ha convinto tutti i suoi conoscenti (una decina di persone) a fare contratti con ACN. Finiti i conoscenti sono iniziati i problemi. Nessuno ha accettato di fare il collaboratore, convincere sconosciuti a fare un'abbonamento telefonico con ACN non é come dirlo.

Sponkietta ci parla di una riunione ACN che ricorda quella che abbiamo visto nel video della Fox. Interessante la sua valutazione sui guadagni attesi: "Dopo un veloce calcolo aritmetico mi rendo conto che con l'ingresso delle 20 nuove utenze richieste per iniziare la collaborazione, guadagnerei in media 50 euro al mese".

Trueliar ribadisce che il problema più grosso in ACN lo avranno quelli che non sono esperti di vendite ma si sono fatti convincere ad entrare, attirati dal miraggio di facili guadagni. Per loro il canone di 400€ annuali rischia di essere un passivo secco. Contesta anche la qualità del servizio ACN che, a suo dire, sarebbe questo: "come rivenditore ZERO supporto, ZERO assistenza, ZERO informazioni utili per proporre i servizi, ZERO servizi veramente competitivi da offrire". A chi voglia entrare in ACN (e aziende simili) suggerisce poi una sorta di codice di condotta: "Chiedete sempre i CONTRATTI, le tipologie di vendita, i limiti contrattuali, i COSTI, I REALI GUADAGNI messi per ISCRITTO sul CONTRATTO! sempre i rendiconti dei guadagni precisi per filo e per segno".

15 commenti:

spammit ha detto...

Non pubblichiamo il commento di un nervoso anonimo, perché usa toni che non ci piacciono per niente.

In breve: ci ricorda che in Italia esiste una legge, la 173/2005 che, secondo lui, tutelerebbe "la figura del network marketing a differenza di quelli che fanno catene di s.antonio, piramidi, ecc ecc!".

Conosciamo bene quella legge, ne abbiamo parlato più volte, ad esempio qui. Ha titolo "Disciplina della vendita diretta a domicilio e tutela del consumatore dalle forme di vendita piramidali" e quindi è fatta per tutelare il consumatore e si parla esplicitamente di vendite piramidali, non di network marketing.

Ci pare dunque che il commento sia stato scritto senza prima informarsi a sufficienza.

Anonimo ha detto...

grazie per le info Bob

spammit ha detto...

@Anonimo: grazie per il commento, lo editiamo per inserire nostre valutazioni. Visto che hai fatto profonde ricerche su ACN, sarebbe bello che rendessi disponibili i risultati in un tuo blog. Se lo fai passaci un link che pubblicheremo volentieri.

"la ACN nn ha una struttura piramidale, ma ad albero..": ci pare una questione nominalistica, il principio della spartizione degli utili resta uguale.

"chiunque (...) guadagna, n solo sul reclutamento, ma anche sul servizio": per la legge italiana, perché la piramide sia legale, il guadagno sul reclutamento non deve essere prevalente. L'onere della dimostrazione ricade sulla piramide. D'altra parte ACN, a quanto ci risulta, non ha una sede italiana, e quindi non deve rispondere alla nostra legge.

"fosse veramente a SOLA e VERA struttura piramidale, da quel di che l'avrebbero fermata e multata": non è detto. Potrebbe essere essere una piramide legale, secondo le regole proprie del Paese in cui è registrata, o potrebbe anche essere una piramide illegale a cui nessuno ha fatto causa.

"sto valutando la fattibilità nell'ambito del tempo. ossia, se con una strategia può aiutare te e gli altri donandogli ciò che hai appreso oppure se ciò diventa difficoltoso": uno dei grossi problemi delle forme di vendita piramidali è che si mira sulla quantità di affiliati e non sulla loro qualità. Di conseguenza è spesso difficile crescere professionalmente in una struttura di questo tipo. Ti consiglieremmo perciò di cercare altrove.

Ricambiamo i saluti e ti facciamo i migliori auguri di fare una scelta che ti soddisfi.

Nickname non disponibile ha detto...

Vorrei segnalare, sperando di non risultare scortese, un altro blog dove è stato ampiamente affrontato il "problema" ACN, con vari articoli in merito, testimonianze contro e a favore (tutte uguali quelle a favore) e dove è stato sviscerato l'argomento in modo molto approfondito, tanto da attirare l'attenzione della sede americana dell'azienda. Saluti.

Nickname non disponibile ha detto...

e temo proprio di aver dimenticato sopracitato blog :)
si tratta di
http://www.claudio-corti.com/

Bob Spammit ha detto...

@Nick, ciao e grazie per la utile segnalazione. Consigliamo anche noi la lettura di claudio-corti.com, davvero molto interessante.

Bob Spammit ha detto...

Un gentile anonimo ci scrive per invitarci a "non scrivere cavolate sui blog".

Gli dispiace che non si capisca cosa ci può offrire ACN. Lui ha firmato un patto con loro un anno fa, e ha cambiato la sua vita. Ma per far ciò, chiosa, bisogna metterci l'anima.

Sembra una storia già sentita.

Ma certo! E' il Faust di Goethe.

Fai come meglio preferisci, gentile anonimo, ma ricorda che di anima ne hai una sola.

Bob Spammit ha detto...

@Jonathan: Pubblichiamo solo in forma ridotta i tuoi commenti perché troppo lunghi e viziati da quello che ci pare un evidente intento propagandistico. Mandaci però un link ad una tua pagina web in cui esprimi gli stessi concetti e lo pubblichiamo volentieri.

A quanto ci dici, ACN avrebbe partnership commerciali con "Fastweb, H3G, Wind e, entro la fine di questo mese, anche Vodafone, GDF Suez e SKY". Ci puoi riportare una fonte diversa da ACN che spieghi i contenuti di queste collaborazioni? Non è che semplicemente ACN rivenda (o rivenderà) i prodotti delle aziende che hai indicato?

Dici poi che in Italia si farebbe "molta confusione sul sistema del Network Marketing ... altrimenti detto Multi-Level Marketing o Marketing Relazionale". A dire il vero a noi non sembra. Come tu stesso scrivi, ACN stessa "fa proprio riferimento alla Legge 17 agosto 2005, n. 173, Disciplina della vendita diretta a domicilio e tutela del consumatore dalle forme di vendita piramidali". Dove si parla di piramidi, e non si usano altri termini.

Bob ha detto...

Non pubblichiamo il commento di Andrea perché mera riproposizione (con toni a nostro avviso sgradevoli) dell'argomento standard di un affiliato in difesa della propria piramide: ci dà una sua definizione di piramide, dice che la sua organizzazione preferita (ACN in questo caso) non la rispetta, da cui deduce che ACN non è una piramide.

In particolare, a suo dire, una piramide sarebbe definibile tale se non ci fossero prodotti o servizi associati.

Ci chiede poi "Adesso avete qualcosa da confrontarvi su queste informazioni?"

Sì: la legge italiana (173/2005). Quella descritta da Andrea è una catena di Sant'Antonio. Se "l'incentivo economico primario dei componenti la struttura si fonda sul mero reclutamento di nuovi soggetti" si tratta di una piramide illegale.

Vedi anche i commenti precedenti.

Bob Spammit ha detto...

Un saluto all'anonimo che ci scrive un commento che non pubblichiamo a causa della sua evidente impostazione propagandistica.

Come Jonathan (vedi poco sopra) anche questo (altro) anonimo cita supposte partnerships di cui noi non abbiamo trovato traccia sui siti dei presunti partner citati. Chi trova qualcosa è pregato di passarci un link.

Anonimo si spinge a dire di aver "chiamato l'ufficio stampa a Milano della Gdf Suez per sapere se era vero che Acn è loro partner" ma non ci dice che risposta ha ottenuto. Peccato.

Bob Spammit ha detto...

Del commento di Fabrizio (ciao), pubblichiamo solo un paio di estratti, per il suo evidente intento autopubblicitario.

A suo dire "questo e' un lavoro dove i soldi non piovono dal cielo, ce' bisogno di molto moltissimo impegno". Tutti i lavori, per quel che ne sappiamo, sono così. Ma ci è talvolta giunta notizia che alcuni colleghi di Fabrizio sostengano cose diverse su ACN. Nel video sopra proposto uno dice: "In sei mesi puoi essere in una posizione tale per cui puoi guadagnare 33.000$ al mese!", ad esempio. Se la prenda con loro, e non con noi.

L'indirizzo email di Fabrizio non lo pubblichiamo, nonostante che lui ci dica che "non e' un modo vi assicuro x trovare collaboratori, se avete capito il senso del mio discorso mi trovo molto bene anche senza team, e' semplicemente xke' gettar del fango su tale azienda a parer mio e' inveritiero". Ci sfugge il legame tra diffondere il suo indirizzo email e la presunta fanghiglia che qualcuno getterebbe su ACN. Se ha letto affermazioni che gli sembrano scorrette ce le segnali e ci dia la sua versione.

Bob Spammit ha detto...

Un anonimo (ciao e grazie) ci dà la sua spiegazione su come funzionerebbe il sistema piramidale di ACN. Ci perdoni se la riportiamo con molte cautele, ma non ci convice, probabilmente si è dimenticato qualcosa.

Ogni affiliato avrebbe diritto ad una provvigione del 10% sul fatturato dei suoi clienti, e guadagnerebbe lo 0,25% sul fatturato dei suoi sottoaffiliati fino al terzo livello. Dunque se uno si creasse una sottorete che generasse un fatturato di 10.000€ al mese, la sua fetta sarebbe di 25€. Ridicolmente poco. Non crediamo sia facile creare e gestire tale sottorete, e tutto quel lavoro sarebbe pagato solo 25€? Non ha senso. Sarebbe meglio allora concentrarsi sul lavoro di ricerca di nuovi clienti, che il nostro anonimo ci presenta come molto più redditizio.

Curioso inoltre che anonimo pensi di averci spiegato in questo modo "che (ACN) non è piramidale", visto che un elemento della sua sottorete potrebbe guadagnare più di lui. A nostro avviso, l'unica cosa che ci ha spiegato è che non gli è chiara la definizione di piramide, data in Italia dalla legge 173/2005. Il discrimine tra piramidi legali e no, in Italia, sta nella valutazione del reddito prevalente dell'affiliato, che non può essere generato dal "mero reclutamento di nuovi soggetti". Il discorso che fa lui è, in questo contesto, completamente immateriale.

Bob Spammit ha detto...

Due commenti di segno opposto:

Anonima dice di aver assistito ad una presentazione ACN in cui, a suo dire, il promoter "l'unica cosa che continuava a dire era guadagno guadano guadagno", è intervenuta e "con educazione gli ho fatto presente che tutto questo reclutare e guadagnare sui reclutati era in effetti una piramide..ma lui driblando la risposta ha continuato a spiegare il guadagno". Ci pare una tipica situazione da sistema piramidale, in effetti. Anonima chiude dicendo che "penso a chi si lascerà convincere ad entrare in questo meccanismo pur non essendo capaci di fare il tipo di lavoro richiesto..che forse ti permetterà si di guadagnare qualcosa..ma non quello che dicono loro e soprattutto a discapito di altri..". Pensiamo che abbia ragione, è una triste storia.

E la tristezza si vede nello squallore del secondo commento, che inizia così: "Sei un idiota. Informati tu!" Se questo anonimo dalla scarsa educazione mettesse alla prova la sua abilità nel leggere, scoprirebbe che abbiamo fatto il possibile per informarci, visitando anche il sito europeo di ACN e guardando un servizio della Fox. Se invece di insultare avesse fornito informazioni il suo intervento sarebbe forse stato meno inutile.

Non contento, chiama definisce il nostro post uno "scempio infondato!", ma senza dire perché, e dice: "Se è una truffa denunciateci" mostrando nuovamente di non saper leggere, nessuno ha parlato di truffa, e di saper poco del nostro sistema giudiziario. A che titolo dovremmo mai denunciarlo?

Bob Spammit ha detto...

@Fabrizio che ci scrive: "pensavo di non voler rispondere ma ..." peccato tu abbia cambiato idea.

Il tuo commento non lo pubblichiamo perché ci pare privo di alcun senso e potrebbe avere un effetto soporifero sul lettore. Ti invitiamo a scrivere piuttosto su un tuo blog e a passarci un link a quella pagina.

Bob Spammit ha detto...

Un anonimo ci scrive e si chiede se i "quattro gatti che scrivono su questo blog sono superintelligenti".

Diremmo piuttosto che siamo dalle parti della mediocrità. Niente di che, ma basta per cercare informazioni su ACN in rete, non farsi impressionare dalla propaganda, e trovare notizie utili.